1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Pastificio Granoro - Anna Lisi - Colli della Murgia

Pastificio Granoro di CoratoAnche questa settimana ConCretaMente ha portato i suoi ospiti in visita nelle aziende bio della provincia di Bari.
Il primo appuntamento della settimana presso il pastificio Granoro di Corato, mercoledì 20 ottobre, con i ragazzi e i docenti accompagnatori  dell’Istituto Tecnico Agrario di Alberobello. Qui, oltre ad mostrare la produzione e l’innovazione tecnologica dell’azienda, sono stati trattati i temi di Concretamente, tra i quali l’importanza  della sostanza organica per fertilizzare le colture dei cereali, incrementandone la quantità di proteine nel grano e quindi migliorarne la qualità.

I tecnici del progetto e il personale della Granoro hanno fatto una dimostrazione pratica sulle tecniche di compostaggio con la compostiera, evidenziando i vantaggi del riciclo della sostanza organica quale forma di duplice vantaggio aziendale: per l’impiego di sostanze che altrimenti andrebbero perdute e che comportano, paradossalmente, costi di smaltimento; per l’incremento, a costo zero, della qualità intrinseca del prodotto.
Le spiegazioni dello staff tecnico del C.I.Bi. e dell’azienda sono state molto apprezzate dai docenti accompagnatori e dai nostri “tecnologi del domani”.

Sugli stessi temi la visita di domenica 24 ottobre presso l’azienda agricola e cantina “Colli della Murgia”, a Gravina di Puglia.
La passeggiata nel bel bosco “Difesa Grande” ha aperto la visita, con la spiegazione da parte dello staff di C.I.Bi e Consorzio Puglia Natura del ciclo naturale della sostanza organica. La visita è poi proseguita nel vigneto biologico e nelle cantine dell’azienda.
La qualità peculiare del prodotto trae origine dal vigneto e dalle sue caratteristiche: piccole piantagioni di erbe varie, drenaggio del terreno per agevolare il passaggio di acqua piovana e aria, l’utilizzo della tecnica del sovescio sono solo alcuni dei segreti della pregiata produzione bio, tutta improntata all’utilizzo di tecniche naturali per il miglioramento continuo della qualità.
La visita si è piacevolmente conclusa con la degustazione dei pregiati vini biologici.
Unanime tra le aziende la riflessione sull’utilità del riciclo intelligente di residui organici di produzione; altrettanto unanime la riflessione sui costi di questa operazione.

Nella stessa giornata del 24 ottobre l’azienda agricola di Anna Lisi, a Monopoli, ha ospitato la l’utilizzo dimostrativo della compostiera, che ha aperto il dibattito sulla necessità/vantaggio di riciclare gli scarti di sostanza organica, sia in azienda che a livello domestico, come forma di vantaggio per la salute del cittadino e dell’ambiente.
Un esempio virtuoso di ambiente bio è stato offerto con la passeggiata nel bosco attiguo e con la degustazione delle prelibate produzioni aziendali da latte e da forno.

I prossimi appuntamenti:

  • Domenica 31 ottobre presso l’agriturismo di Giovanni Marchetti a Gravina, per osservare il ciclo della sostanza organica nelle colture di cereali e legumi biologici e nella produzione di olio, anche questo, biologico;
  • Lunedì 1 novembre presso la “Masseria dei Monelli”, a Conversano, per la semina e la degustazione della antica e prelibata cultivar locale di fave “nas'e'cule".