1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

G.Marchetti - Masseria dei Monelli - Piazza

Tre gli appuntamenti con cui ConCretaMente chiude ottobre e apre novembre: le visite guidate di domenica 31 ottobre presso l’agriturismo di Giovanni Marchetti a Gravina in Puglia e lunedì 1 novembre presso la Masseria dei Monelli a Conversano e le giornate in piazza del 6 e 7 novembre 2010 a Bari in Piazzale dell'Economia. 
Il ciclo del compostaggio domestico è stato al centro della visita presso l’agriturismo di Gravina: è stato preparato il materiale organico con i residui di produzione aziendale (residui di potatura, paglia, letame ecc.) e poi, a scopo dimostrativo, è stato portato nella compostiera di progetto perché si trasformi in sostanza fertilizzante (compost).

 Nell’occasione, il personale tecnico del C.I.Bi. e del CPN insieme al referente aziendale hanno illustrato il ciclo della sostanza organica anche prendendo spunto dalle “buone prassi” che vedono al centro delle principali pratiche per il mantenimento della fertilità del suolo, tecniche “naturali” quali la coltivazione di leguminose e il loro sovescio, rotazioni, interramento di residui colturali ecc. La visita si è conclusa con una passeggiata ai magazzini delle principali colture quali cereali, ceci e lenticchie e per lo stoccaggio del grano e  con la tappa agli allevamenti di ovini ed equini.

Anche i partecipanti alla visita alla Masseria dei Monelli hanno potuto osservare il ciclo della sostanza organica nella dimensione domestica realizzabile con la compostiera di progetto. Essi hanno osservato il contenuto della compostiera in cui, grazie ad un’accurata preparazione preventiva, il ciclo della sostanza organica e, quindi, la preparazione del compost, era già in fase di avanzata e, nell’occasione il personale tecnico ha spiegato le varie fasi del ciclo.

La visita si è aperta, con la selezione dei semi di fava della prelibata cultivar locale “nas’ è cul’”e la semina di essi che la tradizione locale impone di concludere per il giorno di S.Leonardo.

La collaborazione del pubblico, è stata l’occasione perché il personale tecnico e dell’azienda potessero spiegare il ciclo dell’azoto mostrando le radici di piante di fava sulle quali è stato possibile notare la presenza dei tubercoli radicali prodotti dal batteri azotofissatori. La visita si è conclusa con le operazioni di lavorazione del latte per la produzione di formaggio fresco e con la degustazione di prodotti e preparazioni alimentari offerti dai conduttori.

ConCretaMente ha proseguito il suo corso il 6 e 7 novembre con  “Il Biologico in Piazza: la Filiera Corta Bio ”, iniziativa che raccorda il progetto ConCretaMente e il progetto “ La Filiera Corta Bio ” promosso dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali presso il Piazzale dell’Economia a Bari.

L’esposizione e la vendita di prodotti biologici del nostro territorio congiuntamente a spiegazioni sull’agricoltura biologica e sul ciclo della sostanza organica sono state il cuore dell’iniziativa finalizzata all’incremento della vendita, quindi, della produzione e del consumo dei prodotti biologici. ConCretaMente ci insegna che l’agricoltura biologica garantisce il  ciclo corretto della sostanza organica ed un riverbero inevitabilmente positivo sulla tutela dell'ambiente e, quindi, sulla salute del consumatore.

Alla manifestazione presenti circa 1500 partecipanti, interessati al tema della tutela dell’ambiente e protezione del suolo: agricoltura biologica, prodotti delle 15 aziende del territorio di Bari e degustazione delle tipicità bio, il ciclo della sostanza organica e il compostaggio di ConCretaMente, l’esposizione sull’iniziativa Ortocircuito e l’esperienza degli orti sociali e la raccolta differenziata.

ConCretaMente sarà presente nelle nostre piazze nel periodo prenatalizio presso i consueti mercatini eco - solidali mentre continua le visite guidate con la prossima iniziativa presso la Masseria Terre di Traiano ad Andria il prossimo 14 novembre.