1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Bartolomeo Lanzolla

Domenica 3 aprile presso l’Azienda agricola e Cantina di Bartolomeo Lanzolla si è svolta la vista guidata destinata agli alunni di una quinta classe dell’Istituto Agrario di Locorotondo. Iniziando alle 10.00 del mattino, l’incontro ha avuto un taglio particolarmente didattico in virtù delle competenze del pubblico ospitato e della volontà di approfondire le tecniche di vinificazione bio.
Nella prima parte c’è stata la presentazione dell’azienda da parte del titolare Bartolomeo Lanzolla, il quale ha spiegato le attività, sottolineando sia la vocazione agricola biologica (anche nella fase della trasformazione) sia l’impiego di tecniche agronomiche atte a preservare e migliorare la fertilità del suolo (finalizzato al mantenimento di un buon livello di sostanza organica).

Ha specificato inoltre che le attività di trasformazione hanno come materia prima eclusivamente i prodotti aziendali.
Il tecnico C.I.Bi. dott. Nicola Panaro ha poi introdotto il progetto “Concretamente” evidenziando l’importanza e i benefici che l’agricoltura biologica apporta alla fertilità del suolo, all’ambiente ed alla qualità della vita dell’individuo riducendo, tra le altre cose, le immissioni di  anidride carbonica nell’atmosfera. La dimostrazione pratica dei concetti spiegati ha avuto luogo attraverso la proiezione del video di progetto “ConCretaMente – proteggiamo la Terra coltivando la terra (visionabile su questa home page nel video box), tramite i commenti didattici forniti dal dott.Panaro - (sul ciclo naturale di formazione della sostanza organica nel terreno) e attraverso la dimostrazione della produzione artificiale del compost e del processo di compostaggio (dei residui colturali e di potatura) avviato con la compostiera di progetto e rispettivo kit di materiali.
L’incontro è proseguito con la visita alla parte rimanente della struttura aziendale ed, in particolare, alla cantina con le spiegazioni del titolare che ha mostrato e illustrato il processo di vinificazione e accompagnato la degustazione offerta al gruppo dei vini della casa (primitivo e bianco) e del buffet a base di prodotti tipici.
Il dott. Panaro ha chiuso l’incontro con la consegna delle piantine di rosmarino simbolo del progetto ConCretaMente e promemoria per un’attenzione costante nei comportamenti di ogni giorno alla tutela dell’ambiente e protezione del suolo.